PIERPAOLO MITTICA

ASHES/CENERI

Racconti di un fotoreporter

Galleria Harry Bertoia

Pordenone 

13 settembre 2014 - 11 gennaio 2015

 

Mittica nelle sue immagini non fa sconti. Racconta quanto di assurdo e di terribile l’uomo fa contro se stesso. In luoghi che per molti sono sinonimo di disastri non casuali, di guerre, nuove schiavitù e di abbruttimento; e che per altri non sono altro che usuali condizioni di esistenza, o meglio di tragica sopravvivenza.

 

 

Per questo la dura, emozionante mostra di 150 sue immagini che la pordenonese Galleria comunale Harry Bertoia propone da settembre 2014 al gennaio 2015, è di quelle che è necessario vedere. Non per osservare una altra faccia del mondo ma per essere coscienti che quello è esattamente il nostro mondo, perché quelle immagini raccontano ciò che anche a noi consente di godere uno status di privilegiati, anche in un momento storico che viviamo come difficile.

La mostra si intitola Ashes / Ceneri. Un titolo che certo fa riferimento ai devastanti effetti sociali e/o ecologici causati dallo sfruttamento degli uomini e dell’ambiente in varie parti del mondo. Ma, in positivo, indica l’urgenza di una svolta epocale e di una rinascita, proprio a partire dalla conoscenza di ciò che, anche negli ultimi decenni, è stato provocato da ciniche scelte politiche ed economiche.

Pierpaolo Mittica è un fotografo particolarmente attento alle tematiche sociali e ambientali. Si è occupato soprattutto degli oppressi, degli ultimi e delle persone che non hanno diritto di parola nei luoghi più difficili del terzo mondo. E, negli ultimi anni, ha iniziato a indagare sui più gravi disastri ecologici che hanno afflitto l’umanità e distrutto l’ambiente.

Per questa mostra, promossa ed organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pordenone, Mittica ha scelto di documentare 10 ordinarie emergenze: Balcani: dalla Bosnia al Kosovo, 1997-1999, Incredibile India, 2002-2005; Chernobyl l’eredità nascosta 2002-2007; Vite riciclate, 2007-2008; Kawah Ijen – Inferno, 2009; Piccoli schiavi, 2010; Fukushima No-Go Zone, 2011-2012; Karabash, Russia, 2013; Mayak 57, Russia 2013; Magnitogorsk, Russia 2013.

Ingresso: intero € 3,00 – ridotto € 1,00

Orario: martedì > sabato 15.30 > 19.30, domenica 10.00 > 13.00 - 15.30 > 19.30, chiuso: i lunedì, 1 novembre, 25 dicembre e 1 gennaio 2015 

Dove: Galleria Harry Bertoia - Corso Vittorio Emanuele II, 60 - Pordenone 

Info: Comune di Pordenone - 0434392916 -  HYPERLINK "mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." \o "" Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; percorsi assistiti su prenotazione a cura dell’associazione Amici della Cultura - 349 7908128

 

Mostra promossa dal Comune di Pordenone, Assessorato alla Cultura con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Autonoma FVG in collaborazione Associazione Amici della Cultura, Associazione Culturale Thesis, a cura di Angelo Berlina