APPUNTAMENTO PER I SOCI

Visita alla mostra

“Percorsi tra le biennali 1948-1968. La pittura nuova in Friuli e a Venezia”

Galleria d’arte moderna e contemporanea A. Pizzinato
Pordenone

Mercoledì 4 maggio ore 17.30


Mercoledì 4 maggio alle ore 17.30, fissato il ritrovo presso la Galleria d’arte moderna e contemporanea di Pordenone, per partecipare alla visita guidata alla mostra Percorsi tra le biennali. Per questioni organizzative si invitano i soci a segnalare al più presto la loro partecipazione.
Una grande mostra che PARCO propone dal 27 marzo al 12 giugno in contemporanea con la 54^ Biennale veneziana. La mostra, promossa dal Comune di Pordenone è curata da Giovanni Granzotto con la collaborazione del Museo Civico d’Arte.
1948 – 1968, due date emblematiche per la storia italiana, e non solo, ma emblematiche anche per lo specifico dell’arte. La Biennale del ‘48, all’indomani del più ampio conflitto del Novecento, segnò l’arrivo in Laguna e in Europa della nuova America. Fu un approdo deflagrante così come violento fu  l’impatto che riverberò sull’arte italiana da poco reduce dal Ventennio. La Biennale del ’68 cadde in uno degli altri momenti topici della storia del Novecento in Europa, e visse il clima di contestazione che partito da Parigi dilagò in Italia e in tutta Europa. Fu la Biennale di Arp, Bacon, Dubuffet, Duchamp, Fautrier, Hartung, Man Ray, Oldenburg. Rothko, Rauschenberg, Warhol ma anche di Tacredi, Severini. Burri, Balla, Deluigi, Colombo, Fontana, Pascali. Insomma un momento magico, che suggellava un ventennio di sconvolgimenti, di novità che nel frattempo erano state metabolizzate, di virus inoculati e in parte persino già inattivati. La mostra pordenonese tiene tutto questo come sfondo per affrontare, in modo finalmente sistematico, il “locale”, posto come tassello rappresentativo del “generale”. I riflettori sono rivolti ai pittori friulani e veneziani  che parteciparono appunto a quelle esposizioni.