mostra

  • IL RINASCIMENTO DI PORDENONE

    Galleria d’Arte Moderna – Parco Galvani

    Pordenone

    25 ottobre 2019 – 2 febbraio 2020

     

    Bagno di folla al Teatro Verdi di Pordenone per l’evento che annuncia la tanto attesa mostra che verrà inaugurata giovedì 24 ottobre, Il Rinascimento di Pordenone, curata da Vittorio Sgarbi e Caterina Furlan. La grande mostra che il Comune di Pordenone dedica al pittore rinascimentale Giovanni Antonio de’ Sacchis detto “il Pordenone”, ospiterà parte dei suoi capolavori affiancate ad opere di Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto. 
    L’evento introduttivo, come si diceva, è stato affidato al critico d’arte Vittorio Sgarbi che, dopo un breve siparietto ricco di battute e racconti di vita vissuta, bisogna ammettere divertenti, ha presentato il de’ Sacchis definendolo il Michelangelo del nord Italia. Un excursus delle opere del Pordenone proiettate in teatro e intervallate da immagini di lavori di artisti a cui si ispirò ma di cui fu anche maestro, hanno incantato il pubblico per la loro esuberanza, la loro energia, per quella caratteristica ventata di nuova maniera di dipingere con cui dava vita ai suoi dipinti. 
    La lectio magistralis di Vittorio Sgarbi è stata introdotta da uno strepitoso Stabat Mater composto dal Maestro Valter Sivilotti e interpretato magnificamente dal soprano Franca Drioli, dai solisti dell’Accademia Musicale Naonis, da ArteVoce Ensemble, dall’Accademia Giovanile del Coro del Friuli Venezia Giulia e dal Gruppo Percussionisti del Conservatorio di Udine Tomadini. 
    Uno spettacolo perfettamente articolato ed emotivamente coinvolgente, ispirato alla preghiera del XIII secolo di Jacopone da Todi, dove è stata fusa la musica in contrapposizione con il testo religiose, annullando lo spazio temporale e riflettendo il grande dolore dell’umanità intera. 
    Se queste sono le premesse non oso immaginare le forti emozioni che le opere in mostra sapranno regalare ai visitatori!
     
    Loredana Schembri